Spedizione: 3,5€, gratuita da 39,00€

Tensioattivi: tutti cattivi?

Tensioattivi: tutti cattivi?

Tensioattivi: tutti cattivi?

COSA SONO I TENSIOATTIVI E COME SCEGLIERLI.


Si sente spesso parlare di tensioattivi e non sempre se ne sente parlare bene, anzi! 

I tensioattivi sono ingredienti indispensabili per la creazione di prodotti dalle proprietà detergenti. Scopriamo insieme come funzionano, a cosa servono e perché hanno questa brutta fama! 

Che cosa sono?

Possiamo immaginarci le molecole dei tensioattivi come degli spilli con la testa idrofila, che può stare a contatto con l’acqua e la coda lipofila, che invece si lega alle molecole oleose.


Esistono diverse “famiglie” di tensioattivi e ognuna ha differenti funzioni, gradi di efficacia e aggressività. 


Vediamo i 3 compiti più importanti svolti dai tensioattivi nei prodotti per l’Hair Care:

1. Funzione emulsionante

Le caratteristiche della loro struttura chimica, permettono ai tensioattivi di interfacciassi sia con l’acqua che con le molecole oleose, come i grassi e lo sporco per esempio. 


I tensioattivi hanno quindi l’importantissimo ruolo di emulsionanti, cioè mediatori tra due tipi di sostanze che altrimenti non si legherebbero mai tra loro (come ad esempio acqua e olio).


É grazie a loro che esistono prodotti dalla piacevole consistenza cremosa e bene amalgamati, altrimenti avremmo soltanto prodotti composti dalla fase acquosa scissa da quella oleosa, che galleggerebbe in superficie.

2. Funzione detergente

L’acqua da sola non basta a lavare e detergere perché non riesce a legarsi alle molecole oleose del grasso e dello sporco: ci scivola semplicemente sopra.


É solo grazie ai tensioattivi quindi, che può avvenire il processo di detersione: le code lipofile entrano in contatto con le sostanze da rimuovere (grasso, sebo, sporcizia) e le trattengono.


Poi con il risciacquo, l’acqua, aggrappandosi alla testa idrofila del tensioattivo, se lo porta via tutto, e con lui lo sporco. 

3. Funzione schiumogena

Un ulteriore compito affidato ai tensioattivi è quello della creazione della schiuma! 


Apriamo una breve parentesi sulla schiuma: che cos’è, innanzitutto? 


Anche la schiuma è un’emulsione, cioè un legame stabile tra due sostanza che senza l’aiuto di una terza, non potrebbero legarsi tra loro. Questa volta le sostanze interessate sono acqua e aria!


La formazione della schiuma non è collegata all’azione detergente dello shampoo né alla sua capacità di pulizia. 


Quindi non è vero che più schiuma c’è meglio è, anzi: spesso i tensioattivi più aggressivi sono proprio quelli che producono più schiuma!


L’azione della schiuma è quella di disperdere le particelle di sporco che si sono staccate dal nostro cuoio capelluto, impedendo così che vi facciano ritorno: insomma, fa sì che lo sporco se ne vada con il risciacquo.


Un altro compito della schiuma è quello di aiutarci a capire quando il prodotto se ne è andato definitivamente dai nostri capelli: infatti continuiamo a risciacquare finché c’è la schiuma. 

Tensioattivi aggressivi

Ora che conosciamo meglio il funzionamento dei tensioattivi, sarà più chiaro il motivo per cui usare tensioattivi troppo aggressivi metta in difficoltà l’equilibrio idrolipidico della cute (ma anche quello della pelle in generale). 


Oltre a portare via lo sporco e il grasso in eccesso, infatti, andranno ad eliminare anche la naturale barriera protettiva per la cute, il suo film idrolipidico, causando così la disidratazione del cuoio capelluto e impedendo la corretta lubrificazione di cute e lunghezze.

Tensioattivi delicati 

Esistono però anche tensioattivi più delicati che, pur svolgendo la loro funzione detergente, non aggrediscono la cute.

  

Spesso questi tensioattivi non hanno spiccate doti schiumogene: fanno poca schiuma ma, come abbiamo visto poco fa, questo non intacca la loro capacità di detergere e pulire. 

Quali scegliere?

Tra i tensioattivi più aggressivi troviamo in pole position gli alchilsolfati e in particolare il Sodium Laureth Sulfate (SLES) e il Sodium Lauryl Sulfate (SLS). 


Entrambi hanno grande capacità schiumogena, ma anche un elevato potere irritante: danneggiano il cuoio capelluto e i capelli. 


Sono più delicati e ben tollerati dalla cute gli acilglutamati (ad esempio INCI: Disodium cocoyl glutamate) e le betaine (INCI: Cocamidopropyl betaina): queste ultime se mixate a tensioattivi più aggressivi, aiutano a tamponare i danni e a restituire lipidi alla cute!


É molto importante saper selezionare con cura i prodotti per la nostra preziosa chioma: le formulazioni di Hava sono prive di tensioattivi aggressivi e tutelano la salute della cute e dei capelli!


Trattamento Completo Hair Care In 4 Step
€49,00€49,00

Più Articoli