Spedizione €5 - Gratuita da €49

Balsamo: mai senza!

Balsamo: mai senza!

Balsamo: mai senza!

COME FUNZIONA E PERCHÉ È UNO STEP FONDAMENTALE DELLA NOSTRA ROUTINE.


Il balsamo è un grande alleato del benessere dei nostri capelli e non dovrebbe essere considerato un optional ma uno step imprescindibile della nostra Hair Care Routine: ecco perché! 

A cosa serve?

Il balsamo ha diverse funzioni: rende i capelli più pettinabili, brillanti e resistenti alle aggressioni esterne, protegge la fibra capillare, riduce l'elettricità statica evitando il fastidioso "effetto elettrico", ristabilisce la naturale lubrificazione di cute e lunghezze e stimola la chiusura delle cuticole! 


Inoltre serve a mantenere i capelli morbidi e idratati, previene la rottura,  le doppie punte e riduce l'effetto crespo.

Perché va sempre messo dopo lo shampoo? 

Shampoo e balsamo sono fatti per lavorare in sinergia. 


Lo shampoo deterge la cute eliminando il sebo, le particelle di inquinamento e le polveri sottili che si accumulano sul cuoio capelluto. 


Se si tratta di uno shampoo delicato, il nostro comebrilla! - per esempio - questo non andrà ad eliminare totalmente il film idrolipidico protettivo (cosa che capiterà, invece, se usiamo prodotti contenenti tensioattivi aggressivi): la sua azione si limiterà a portare via solo il sebo in eccesso. 


In ogni caso, comunque, l'azione detergente dello shampoo - in misura maggiore o minore - causa una perdita di lipidi che sono, invece, molto importanti per il benessere delle nostre chiome perché:


- Donano brillantezza.


-Riducono l'elettricità statica.


-Favoriscono la scorrevolezza del capello, evitando così la formazione di nodi e grovigli! 


- Proteggono cute e lunghezze dalle aggressioni degli agenti esterni: caldo, freddo, inquinamento ecc. 

Dove applicare il balsamo? Una questione di pH!

Apriamo una piccola parentesi sul pH: che cos'è? 


Ne abbiamo parlato approfonditamente in un articolo dedicato ma vediamo di seguito i punti fondamentali! 


Il pH è l'unità di misura dell’acidità e dell'alcalinità di una sostanza disciolta in acqua. 


I suoi valori vanno da 0 a 14 e la metà, cioè il 7, indica una situazione di neutralità. 


Le sostanze che si posizionano sotto al valore 7 della scala del pH, sono ritenute acide, se stanno sopra invece e quindi corrispondono a valori tra 8 e 14, abbiamo a che fare con sostanze alcaline o basiche.


Ogni zona del corpo ha il suo valore specifico nella scala del pH: Il pH della cute si aggira intorno a 4.5/5.5, mentre le lunghezze, rivestite dal film idrolipidico, sono tra gli elementi più acidi del nostro corpo e arrivano fino a 3.5.



È questo il motivo per cui lo shampoo presenta un pH più alcalino di quello del capello (tra 4 e 6) utile allo svolgimento della sua azione detergente e a stimolare l’apertura delle cuticole così da facilitare l’ingresso dei nutrienti al suo interno. 


Il balsamo, applicato successivamente, presenta valori tra 3.5/5, che ristabiliscono la fisiologica acidità della chioma e richiudono le cuticole permettendo così al capello di trattenere il nutrimento e di rimanere protetto dagli agenti esterni. 


Il nostro consiglio è quello di utilizzare prodotti della stessa linea, formulati per lavorare in sinergia alzando e abbassando lievemente il pH, per poi ristabilire, a fine trattamento, l’equilibrio fisiologico dei nostri capelli.

Errori e tips

Secondo alcune leggende metropolitane pare che il balsamo appiattisca i capelli e ne diminuisca il volume. 


FALSO! 


Se applicato nel modo corretto, il balsamo non peggiora certo l'aspetto dei nostri capelli, anzi!


Eventuali effetti indesiderati potrebbero però riscontrarsi a seguito di errori che commettiamo durante la sua applicazione: proviamo a evitarli e diamo un'altra chance a questo importantissimo step dell'Hair Care Routine! 


1. Eccedere con la quantità.

Utilizziamo una noce di prodotto, non di più, e spalmiamolo bene con le mani, inserendo le dita all'interno delle lunghezze per districare. 


2. Applicarlo anche sulla cute.

Il balsamo va messo solo su lunghezze e punte, rimanendo ad almeno 3 cm dalla cute. 


3. Lasciarlo in posa troppo poco.

Rispettare il tempo di posa del nostro balsamo è fondamentale per permettere ai suoi ingredienti di svolgere le loro azioni benefiche.


Il balsamo Hava (maisenza) per esempio, ha un tempo di posa di 10 minuti, durante i quali i nostri capelli assorbono, tra gli altri: 


• la Cheratina, proteina che compone i nostri capelli e ne regola la struttura, aiuta a rendere la chioma meno indisciplinata e crespa;


• l'Olio di Tamanu biologico, noto per le sue proprietà idratanti e antiossidanti, rende i capelli lucenti e morbidi;


• l'Olio di Argan: protegge i capelli dallo stress ossidativo, donando loro elasticità

Più Articoli